PROFILO OBASOL™

PREMESSA
Negli ultimi anni, tra i parametri di valutazione del benessere personale si è “imposto” il rito dell’abbronzatura in tutte le stagioni. Di pari passo si è fatta sempre più evidente l’importanza di una corretta protezione nei confronti dei raggi UV-A e UV-B, prima dell’esposizione al sole, e di un corretto trattamento della pelle dopo l’esposizione solare. Tutto ciò per evitare e/o diminuire i rischi legati ad una eccessiva ed irrazionale esposizione al sole che , se da una parte induce il nostro corpo e nella nostra psiche effetti positivi, dall’altra può minare seriamente la salute della nostra pelle, inducendo fenomeni di accelerato invecchiamento e nei casi più gravi, favorendo lo sviluppo di tumori cutanei, quali il melanoma, sempre più strettamente connessi al concetto di “causa-effetto”. Quindi… sole si e sole no… ma sempre con equilibrio e rispetto per la nostra pelle, che per prima sopporta gli effetti negativi di una non corretta esposizione al sole.
Tra i primi campanelli d’allarme vi sono le scottature che sono una risposta ritardata e transitoria causata da elevata esposizione alle radiazioni ultraviolette della luce solare, soprattutto UV-B. Circa il 90% delle radiazioni UV-B è filtrata dallo strato di ozono dell’atmosfera e solo il 10% di UV-B raggiunge la terra. La profondità della radiazione UV dipende dalla lunghezza d’onda; la lunghezza d’onda più lunga penetra più in profondità. La maggior percentuale di UV-B è assorbita dall’epidermide, mentre il 15% di UV-A raggiunge il derma e lo strato basale. La scottatura ed il danno del DNA sono causati maggiormente dalle radiazioni UV-B, poiché esse sono 1.000 volte più eritematogenetiche (causanti eritema) delle UV-A. Le persone di carnagione chiara sono più suscettibili alle scottature, sebbene persone di tutte le razze possono avere esperienza di scottatura dopo elevata esposizione solare.

Le razioni cutanee da esposizione ai raggi UV-B sono caratterizzate da eritema e sensazione di bruciore. La pelle diviene secca, a causa della perdita d’acqua nello strato corneo, con una superficie screpolata e squamosa. È sufficiente una perdita del 10% d’acqua per causare importanti alterazioni nella plasticità ed elasticità della cute. La secchezza della cute è causata inoltre da un aumento del turn over cellulare epidermico provocato da uno stimolo irritante che modifica la corretta differenziazione cellulare cheratinocitica con conseguente alterazione della produzione della componente lipidica cutanea.

Il danno della barriera è la ragione principale. L’aqua non viene trattenuta dallo strato corneo esterno, e compare la xerosi. Per quanto riguarda il trattamento della pelle secca è utile applicare prodotti cosmetici in grado di ripristinare la barriera cutanea, in quanto contengono lipidi compatibili con i lipidi interstiziali dello strato corneo. Questi prodotti contengono emulsioni formulate per penetrare nel derma inducendo una più elevata idratazione e per promuovere il rinnovo cellulare procurando una morbida sensazione di levigatezza. Tale trattamento non-farmacologico della scottatura contribuisce a ridurre la secchezza e la desquamazione e offre sollievo al prurito. Un’altra conseguenza dell’esposizione ai raggi UV-B è la produzione di melanina che funge da barriera nei confronti delle radiazioni stesse. Wellpharma ha sviluppato OBASOL™, un prodotto con promettenti applicazioni biomediche.
OBASOL™ è un’emulsione idratante ed emolliente molto utile nel trattamento della sintomatologia tipica della cute dopo esposizione al sole.

OBASOL™
OBASOL™ è una emulsione idro-lipidica olio in acqua, contenente nella fase oleosa, olio di borragine, una miscela di acidi grassi essenziali, utili per il mantenimento della funzione di barriera e per l’omeostasi idrica della cute. L’olio di borragine contiene inoltre acido gamma linolenico, in proporzioni superiori al 20%. L’acido gamma linolenico è un acido grasso insaturo, utile per il trofismo della cute in quanto precursore di sostanze con attività anti-infiammatoria e stimolanti la produzione di melanina, il pigmento naturale che rende la pelle abbronzata.
OBASOL™ è facilmente spalmabile, la rapida evaporazione dell’acqua produce un immediato senso di freschezza e l’assorbimento della fase oleosa fornisce un effetto plastico alla cute.
OBASOL™ non contiene profumi, lanolina e/o alcool, sostanze che possono provocare effetti indesiderati di tipo allergico o irritativo.

INDICAZIONI
La particolare formulazione e le sostanze contenute in OBASOL™, lo rendono un prodotto di elezione nel trattamento idratante ed emolliente della pelle secca, arrossata e disidratata, come si verifica dopo esposizione al sole. L’uso di OBASOL™ come dopo-sole è stato clinicamente testato in uno studio effettuato presso l’Istituto Dermatologico Europeo, ed i risultati ottenuti dimostrano l’efficacia di OBASOL™ nei confronti degli effetti cutanei, indotti da esposizione ai raggi UV-B, quali bruciore ed eritema, con una rapida riduzione della sintomatologia. Nello stesso studio, nelle aree trattate con OBASOL™ è stata osservata una più intensa e prolungata pigmentazione. L’uso di OBASOL™ come dopo-sole è quindi consigliabile in quanto: riduce il bruciore, ha una pronta attività “disarrossante” e un’ottima efficacia idratante produce una più intensa e prolungata “abbronzatura”.


MODALITA’ D’USO
OBASOL™ si applica come dopo-sole sulle aree interessate, più volte al giorno. Per mantenere una perfetta abbronzatura che duri nel tempo, è consigliabile l’applicazione di OBASOL™ per almeno 14 giorni, come dimostrato dallo studio clinico. Tale pratica è in grado di migliorare anche l’aspetto della cute, che risulta più morbida, plastica ed idratata.

CONFEZIONE
Tubo da 100g.